Octopus

Octopus

Il carrozziere ha sempre avuto la necessità di poter disporre di un sistema di tiro che gli consenta di effettuare tiri nella direzione voluta e comunque orientata nello spazio. L'impianto di tiro 'OCTOPUS' soddisfa tale esigenza permettendo di riparare ogni tipo di sinistro su tutti i punti della vettura. Nell'anteriore, nel posteriore, sulle fiancate, sotto il pianale, all'interno dell'abitacolo o nel vano motore; è infatti possibile indirizzare il tiro nella direzione della risultante delle forze che hanno provocato la deformazione durante il sinistro e nel verso contrario.

 

Il Banco 'OCTOPUS' consente la riparazione nelle condizioni ideali, senza alterazioni delle caratteristiche geometriche e meccaniche della scocca dovute a tiri non idonei (aventi direzione obbligata) e riduce i tempi di intervento.

 

L'impianto è costituito da due puntoni di tiro, ognuno dei quali scorre su una trave posta lateralmente al banco.

 

Le travi possono essere allontanate ed avvicinate al banco con un avvitatore pneumatico. Ogni puntone, dotato di movimenti completamente meccanizzati, è in gradi di assumere, grazie ai cinque gradi di libertà, qualsiasi direzione di tiro. Il sistema può essere blocatto nella posizione e con l'angolo desiderato, a bloccaggio avvenuto può essere effettuato il tiro impostato.

 

L'intera squadra di tiro può effettuare alla base una rotazione primaria di 360°. Inoltre con la stessa squadra si può ottenere una apertura fino a 90° (Velocità di apertura 0,75 Giri/Minuto). Infine, nel punto d'attacco, la squadra può effettura una ulteriore rotazione secondaria di altri 360°. Per rendere più facile la manovrabilità del sistema di tiro 'OCTOPUS', è stata inserita una ulteriore possibilità di movimento, determinata dalla colonna orizzontale della squadra di tiro, la quale essendo composta di tre parti scorrevoli l'una dentro l'altra, può avvicinare il montate verticale alla vettura montata sul banco. Questa possibilità permette di effettuare tiri all'interno di vetture molto basse e permette di effettuare tiri con la squadra posizionata sotto il pianale della vettura. Inoltre l'operatore ha la possibilità di effettuare la spinta laddove si rende necessaria. La corsa del tubo telescopico è di 200 mm, controllabili millimetro per millimetro.

 

CARATTERISTICHE TECNICHE

 

Peso Proprio 1800 Kg
Portata Complessiva 4500 Kg
Max. Pressione in Salita 300 bar
Max. Pressione in Discesa 120 bar
Sollevamento Minimo 310 mm
Sollevamento Massimo 1400 mm
Potenza Nominale 1,85 kW
Tensione Nominale 380V
Corrente Nominale 4,3 A
Frequenza Nominale 50 Hz
Facebook
Youtube
LinkedIn
Instagram
Connettiti con Car Bench!
Top